Comunicati e Statements

Benetton a Lisbona.

Apre il nuovo megastore a Lisbona: un edificio storico nel quartiere culturale della città dedicato all’abbigliamento e ai progetti multimediali di Fabrica

extdia3Lisbona, 18 dicembre 2001. Seguendo le orme poetiche di Pessoa, Benetton apre a Lisbona un nuovo megastore sulla collina del Chiado, l’antico quartiere culturale e commerciale di Lisbona. Con quasi 2.000 metri quadri di superficie, il megastore occupa i cinque piani di un prestigioso palazzo in Rua Garret, in angolo con la famosa Plaça de Chiado, già sede dei Magazzini Ramiro Leao, che per anni sono stati i più frequentati rivenditori di stoffe e tessuti della capitale. In omaggio alla storica atmosfera culturale del quartiere, il palazzo ospita, oltre le collezioni complete United Colors of Benetton, la seconda sede di Fabrica Features, uno spazio dedicato alla creatività e alla comunicazione: il nuovo avamposto (dopo quello di Bologna) di una rete che, dalla sede di Fabrica (il centro di ricerca Benetton sulla comunicazione) a Treviso, abbraccia il mondo e diventa luogo di incontro e di confronto di culture, tradizioni, sensibilità.

L’edificio, la cui facciata è stata interamente conservata e riportata a nuovo splendore, ospita alcune opere di elevato valore artistico restaurate e mantenute nell’attuale megastore, come il bellissimo ascensore reputato il più antico d’Europa, e alcuni dipinti del famoso pittore portoghese Joao Vaz.

In un’architettura d’interni chiara e luminosa, dominata dal bianco che evidenza la varietà cromatica dei capi, trovano posto le collezioni United Colors of Benetton donna, uomo e accessori. Il piano terra è dedicato alla donna, il primo si divide tra donna e accessori. Il secondo piano ospita le linee denim, e il terzo la sempre più completa collezione uomo. Il quinto piano e il sottotetto sono riservati, rispettivamente, a futuri sviluppi e a funzioni di showroom.

Il quarto piano, sede di Fabrica Features, è uno spazio culturale multietnico, multimediale e multifunzionale, gestito in collaborazione con Experimenta, la biennale di design che vanta un’esperienza vicina sia all’identità e alle idee di Fabrica, sia ai più innovativi fermenti culturali di Lisbona.

Lo spazio di Fabrica Features è diviso in due zone, di cui una dedicata a un palinsesto di eventi (esposizioni, concerti, proiezioni video, performance di artisti, lectures, mostre personali, workshop), vissuti soprattutto come momenti centrali di aggregazione e di incontro. Si comincia con Editorials, una retrospettiva di immagini realizzate da Fabrica per le principali testate giornalistiche italiane: una rassegna di opinioni visive, di commenti puntuali su argomenti di attualità o più generali, che traccia anche un quadro della nostra storia recente.

Nella seconda area di Fabrica Features trovano posto i diversi “prodotti” culturali che caratterizzano la vita di oggi. Accanto alla produzione artistica di Fabrica, vengono selezionati da tutto il mondo dischi, libri, video, oggetti di design e abbigliamento che vanno a costituire un’ideale galleria dell’arte contemporanea, intesa non più come oggetto di contemplazione ma come prodotto concretamente fruibile e accessibile ai visitatori.

L’apertura del megastore a Lisbona rientra nell’ambito del programma di sviluppo che sta dando vita, nelle vie più prestigiose delle capitali del mondo, a un grande network dell’immagine Benetton. I megastore, anche a gestione diretta, rappresentano la risposta del Gruppo a un mercato sempre più competitivo, dove i clienti, possedendo già tutto, devono essere attratti dal design, dall’atmosfera e dalla qualità dei servizi del punto vendita, soddisfacendo anche le loro richieste inespresse o inconsce. In Portogallo, all’inizio del 2002 un nuovo megastore di proprietà sarà aperto a Porto, con una superficie di oltre 2.000 metri quadri distribuiti su tre livelli. Nel mondo l’apertura di nuovi indirizzi proseguirà in altre grandi città, tra le quali Mosca, Osaka, New York, Madrid e Barcellona.

 

Per maggiori informazioni: