Comunicati e Statements

BENETTON GROUP: A CASTRETTE UN NUOVO REPARTO
DI TESSITURA MADE IN TREVISO

Inaugurata la nuova advanced technology area per la
produzione di maglieria senza cuciture,
100% Made in Treviso

 
Ponzano Veneto, 18 ottobre 2016 – Un ritorno alle origini, lì dove tutto è cominciato, per riscoprire l’essenza più vera del brand United Colors of Benetton, fatta di maglieria, colore e qualità. Per farlo Benetton Group ha aperto, nel complesso produttivo di Castrette di Villorba in provincia di Treviso, una nuova area per una realizzazione in serie limitata di capi in maglia senza cuciture, concepita e realizzata interamente a Treviso.
 
All’inaugurazione della nuova linea produttiva, che si è tenuta il 18 ottobre, hanno partecipato Francesco Gori e Marco Airoldi, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Benetton Group.
 
Nel nuovo dipartimento industriale – 1500 mq all’interno dell’area Operations di Castrette – i macchinari Shima Seiki, tecnologia all’avanguardia per lavorazioni di capi completi senza operazioni di cucitura, rappresentano i telai di nuova generazione che riportano alla mente le prime produzioni dei capi Benetton.
 
Capaci di trattare il filo come oggetto d’arte, come creatività che prende forma, con sofisticate lavorazioni, i macchinari danno vita a un prodotto essential per le prossime collezioni ovvero il maglione “TV – 31100″, con cui il brand United Colors of Benetton rimette al centro la maglieria, il “saper fare” e l’innovazione: la tradizione del knitwear di Benetton viene rivisitata con una produzione di capi di alta gamma realizzati con filati pregiati made in Italy e completamente “senza cuciture”, in cui la cifra distintiva è l’intreccio tra bellezza, qualità e innovazione. La nuova linea prevede una produzione di circa 200.000 capi l’anno.
 
L’iniziativa avviata da Benetton Group si inserisce nell’ambito del “Progetto Reshoring” promosso da Sistema Moda Italia in collaborazione con MISE e PriceWaterhouseCoopers. Il nuovo reparto di tessitura realizzato a Castrette rappresenta il primo e più importante progetto di reshoring avviato da un’azienda italiana nel settore tessile-abbigliamento.
 
In linea con quanto previsto dal Piano Nazionale Industria 4.0, le cui parole d’ordine sono, non a caso, investimenti, produttività e innovazione, la nuova area produttiva si caratterizza come un vero e proprio “laboratorio di ricerca e sviluppo” ad elevata automazione, con una forte connessione machine to machine e capace perciò di lavorare su soluzioni capaci di rispondere in modo sempre più veloce alle richieste del mercato.
Il progetto di reshoring, in linea con l’approccio di Benetton Group orientato alla ricerca e allo sviluppo, mantenendo ben salda l’identità del marchio United Colors of Benetton, avrà quindi il compito di sviluppare e mettere a punto prodotti distintivi e di alta gamma, attraverso il know-how, e l’impiego di filati e tecnologia di alta qualità per valorizzare e rimettere al centro il “bello e ben fatto italiano” che costituisce la cifra distintiva del “Made in Italy”.
 
Siamo lieti di inaugurare oggi la nuova linea di lavorazione dedicata alla produzione di un capo 100% Made in Italy – ha dichiarato Francesco Gori, Presidente di Benetton Group – con questo progetto guardiamo con fiducia al futuro e portiamo innovazione nella straordinaria tradizione manifatturiera italiana”.
 
TV 31100 è una dichiarazione d’amore per l’heritage del nostro marchio – ha commentato Marco Airoldi, Amministratore Delegato di Benetton Group – Si tratta di un’operazione con cui il marchio riporta alla luce le fondamenta della sua identità più pura: maglieria, colore e ricerca. Vogliamo offrire al consumatore un prodotto esclusivo e di qualità, frutto di una ricerca sui filati e sui processi produttivi.
 
 
Per maggiori informazioni: