Comunicati e Statements

Benetton Group presenta le linee guida di sviluppo 2004-2007

Fatturato abbigliamento previsto in crescita del 25 %, EBIT più 40 % nel quadriennio

Milano 9 dicembre 2003 – Benetton Group ha presentato oggi le Linee Guida di Sviluppo 2004-2007 durante un incontro con la comunità finanziaria, nel quale sono stati evidenziati gli elementi chiave che caratterizzeranno il prossimo quadriennio dell’azienda.

E’ stato sottolineato come Benetton intenda fare leva sulla forte e riconosciuta notorietà dei propri marchi, in particolare United Colors of Benetton e Sisley, puntando con convinzione sulla qualità dei propri prodotti e non su una sterile guerra di prezzo. Benetton ha confermato le caratteristiche fondamentali del proprio modello di business, basato su una distribuzione commerciale che si avvale di una qualificata e capillare rete di partner-imprenditori, di un uso mirato dei negozi a gestione diretta e di un forte e riconosciuto know how industriale e produttivo.

Lo scenario previsionale del periodo considerato vede un fatturato previsto per fine 2003 pari a 1.845 milioni di euro, un budget preliminare 2004 a 1.800 milioni di euro e un target di fatturato 2007 di 2.187 milioni di euro, con una crescita complessiva del periodo 2003-2007 del 18,5 per cento. Senza considerare l’effetto dei marchi dell’attrezzo sportivo (ceduti nel primo semestre dell’anno e che incidono sul fatturato dell’esercizio 2003) la crescita del fatturato 2003-2007 a parità di perimetro di consolidamento è pari a circa il 25 per cento. La crescita del fatturato abbigliamento casual nel quadriennio sarà determinata, in particolare, dallo sviluppo del network commerciale, dall’aumento delle vendite a metro quadro e dal mix di prodotti e marchi (incluse le linee degli accessori e licenze).

Il margine lordo industriale previsto a fine 2003 si attesta a 809 milioni di euro (pari al 43,8 per cento del fatturato), la previsione 2004 è di 775 milioni di euro (43,1 per cento) e l’obiettivo 2007 è di 991 milioni di euro (45,3 per cento), con una crescita 2003-2007 pari al 22,5 per cento. L’andamento del margine operativo lordo nel periodo deriva prevalentemente da significative riduzioni nei costi industriali legati anche al processo di delocalizzazione dell’attività manifatturiera in Europa.

L’EBIT (Earning Before Interest and Tax) è previsto a 231 milioni di euro a fine 2003 (12,5 per cento del fatturato), a 223 milioni di euro a fine 2004 (12,4 per cento) con un obiettivo 2007 a 324 milioni di euro (14,8 per cento). La crescita dell’EBIT prevista nel periodo 2003-2007 è pari a oltre il 40 per cento. L’aumento dell’EBIT mostra la forte capacità di generazione di valore del modello di business adottato che, a fronte di una crescita del fatturato realistica e sostenibile nel lungo termine, è in grado di generare un forte effetto moltiplicatore sui margini.

Gli investimenti complessivi nel quadriennio 2003-2007 sono previsti a oltre 430 milioni di euro. Circa la metà degli investimenti totali saranno mirati alla rete commerciale (rinnovo dei negozi e allestimento di nuove aperture); oltre 90 milioni di euro verranno investiti nel comparto industriale e logistico e oltre 50 milioni di euro di investimenti verranno effettuati nell’area Information Technology.

L’indebitamento netto nel periodo 2004-2007 mostra un sensibile calo: la previsione a fine 2003 si attesta a 475 milioni di euro e il valore di fine 2007 scende a 164 milioni di euro; il free cash flow generato dalla gestione caratteristica, che a fine 2003 è previsto a 116 milioni di euro, quasi raddoppia nella proiezione di fine 2007 a 219 milioni di euro.

 

Per ulteriori informazioni:

Investor Relations
+39 0422 517773
investors.benettongroup.com
benettonir.mobi