Comunicati e Statements

COLORS 77 – Il Mare

Introduzione di Folco Quilici

29 apr 2010_colors77_210Catena di Villorba, aprile 2010. Cosa mancherebbe ai tuoi occhi se non avessero mai ammirato un sole infuocato che si tuffa all’orizzonte? Cosa proveresti se i tuoi figli non avessero mai potuto rotolarsi sulla battigia? E se non avessi mai sentito l’acre sapore del sale sulla tua pelle?

Per il n° 77 Colors ha contribuito a portare una piccola rivoluzione nelle vite di otto persone che, a diverse latitudini del mondo, non hanno mai avuto il privilegio di conoscere quel luogo misterioso di meraviglie, in cui vivono creature straordinarie e dove si nascondono antiche città, il mare. Come Mingmar Sherpa, traduttore di 36 anni nepalese che, quando ha dovuto tradurre un passo della Bibbia che raccontava di un viaggio in barca da Roma a Gerusalemme dell’apostolo Paolo, si è reso conto che la parola “mare” e tutti i termini ad esso connessi nella sua lingua non esistono; oppure Madan Yadav, 35 anni di Delhi, che non ha mai visto il mare pur facendo di professione il pescivendolo; o Banele, una ragazza sud-africana di 16 anni che Colors ha accompagnato sulle rive dell’oceano indiano dove ha ricevuto il tanto desiderato Battesimo. Piccoli momenti magici, simbolo più ampio di una riflessione sull’importanza della salvaguardia e della tutela degli ambienti marini, svelati al lettore attraverso l’augmented reality, la “realtà aumentata” che amplifica l’esperienza della lettura con un’immersione in un mondo misto tra reale e virtuale.

Colors 77 racconta il mare e il suo rapporto con l’uomo: storie di sogni e di sfruttamento, di libertà e reclusione, di calamità naturali e difesa dell’ambiente. Da una comunità di donne coreane che pescano in maniera sostenibile senza l’uso di mezzi inquinanti, alla Bolivia che, pur non avendo sbocchi diretti al mare, possiede paradossalmente una sua Marina Militare costretta a far pratica di navigazione nel lago Titicaca; dalle tracce lasciate dagli emigranti in cerca di un’esistenza migliore, ad un gruppo di pescatori nicaraguensi che ruba la cocaina che i narcotrafficanti si scambiano sui fondali marini, fino ad un introspettivo viaggio nella vita degli eschimesi, popolo che ancora riesce a vivere in totale armonia con la natura, ma il cui destino è purtroppo incerto.

Il mare nelle parole e negli straordinari filmati di Folco Quilici, documentarista, giornalista, scrittore, ma soprattutto viaggiatore, a cui si devono le prime descrizioni sul rapporto tra l’uomo e gli ambienti marini e che firma la prefazione di questo numero.

Il mare delle incursioni di Paul Watson, fondatore di Sea Shepherd e uno dei maggiori esponenti del movimento per l’ambiente e per i diritti degli animali o delle attiviste americane Shark Angels, gli angeli custodi degli squali, animali in via di estinzione da sempre considerati dall’opinione pubblica come creature pericolose da uccidere e torturare, ma che in realtà hanno un importante ruolo di predatori nell’ecosistema oceanico.

COLORS 77 – IL MARE

In edicola e libreria a maggio 2010 in tre edizioni bilingui (inglese + Italiano, francese, spagnolo). Ogni giorno sulla piattaforma interattiva: http://www.colorsmagazine.com/

In concomitanza con l’uscita sul mercato italiano di iPad, Colors spalanca le porte ad una nuova era dell’editoria: il primo numero della rivista, da anni esaurito, sarà infatti disponibile per tutti coloro che lo hanno amato o ne hanno sentito parlare. Una bambina che nasce rappresentava simbolicamente l’irrompere di una nuova rivista nel panorama editoriale: Colors n° 1 segnò l’inizio di un’avventura a cavallo tra giornalismo di reportage e grafica rivoluzionaria, introducendo un modo nuovo di fare comunicazione tramite magazine. Colors n° 1 sarà il primo di una serie di numeri scaricabili da Apple Store a partire da maggio 2010.