Comunicati e Statements

Colors 81 / Trasporti

Un manuale di sopravvivenza
La maggior parte della gente spreca più tempo ed energia a girare intorno ai problemi che a cercare di risolverli. Henri Ford, Fondatore della Ford Motor Company

Treviso, luglio 2011. La complessa rete dei trasporti via terra, mare e aria alimenta incessantemente lo sviluppo economico del pianeta, avvolgendolo in una fitta ragnatela di strade, veicoli e frementi attività commerciali. Il 90% degli spostamenti avviene grazie al petrolio, una risorsa che si sta però esaurendo velocemente. Presto potremmo non essere più in grado di fare il pieno ai 140 milioni di auto che oggi si spostano negli Stati Uniti, né di trasferire da un porto all’altro i 100 milioni di container che vengono caricati ogni anno sulle navi mercantili, né di mantenere in aria le 500.000 persone che in questo momento sono in volo da qualche parte del mondo.

Che alternative avremo in un mondo senza benzina? Come ci sposteremo?  In che modo concluderemo i nostri affari? A questi ed altri quesiti prova a rispondere COLORS nel nuovo numero Trasporti: un vero e proprio “manuale d’uso” (e di sopravvivenza) su come ognuno di noi può costruire con le proprie mani mezzi di trasporto alternativi e sostenibili. Ingegnose soluzioni che molte popolazioni del “resto del mondo”, messe alle strette da povertà, guerra o circostanze locali, hanno già adottato da tempo.

Come Wu Yulu, contadino cinese creativo, che ha deciso di costruirsi un mezzo di trasporto personalizzato per portare lui e sua moglie al mercato. Comodamente seduto nel suo risciò, si fa scarrozzare da Wu Lao 32, un robot azionato da un motore elettrico che può camminare sei ore a pieno carico a un ritmo di 30-40 passi al minuto.

Un giorno guardando i cumuli di spazzatura disseminati sulla spiaggia dai turisti, Mansoor, keniota di 31 anni, ebbe una rivelazione: quella era una risorsa da recuperare e lui l’avrebbe utilizzata per costruire un prodotto fondamentale per gli abitanti di Lamu, le barche.

Il cinese Chen Shengui, invece, guardando i lampioni fotovoltaici e le auto per strada ha deciso di trovare la sua personale soluzione al problema dei trasporti in Cina, oggi il principale produttore mondiale di pannelli solari. Chen ha inventato il primo prototipo di automobile ad energia solare e spera che prima o poi  il governo sostenga finanziariamente il suo progetto in un paese dove, entro il 2020, circoleranno quasi 500 milioni di autoveicoli.

Il trentottenne Abrahim, dirigente bancario libico, inorridito di fronte all’escalation di violenza durante gli scontri a Bengasi, si è sentito in dovere di documentare la carneficina affiggendo le foto del conflitto sulla sua auto che diventa testimonianza visiva della guerra a disposizione della popolazione locale.

Da quando è andato in pensione nel 1984, il russo Leonid Murlyarchik, ex dipendente della rete ferroviaria di Yaroslavl, sta scavando con attrezzi artigianali di sua fabbricazione una rete della metropolitana che colleghi casa sua con quella dei vicini. Costruita inizialmente per andare a trovare di nascosto Ekaterina, una donna di un villaggio vicino di cui si era invaghito, oggi la rete dovrebbe collegare il quartiere dove Leonid abita alla stazione ferroviaria.

L’inglese Buzz invece brucia i grassi in fretta. Con la sua Womble, un’automobile-manifesto alimentata ad olio vegetale, sensibilizza i compaesani all’utilizzo di carburanti alternativi come l’idrogeno, i chicchi di caffè o altre risorse naturali locali.

Dieci personalità del mondo accademico e sociale, tra cui Carlo Petrini fondatore di Slow Food, Domenico Luciani, esperto a livello internazionale di paesaggio e giardini della Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso e il designer e ingegnere sociale americano Jacques Fresco, hanno raccontato alla redazione di COLORS la loro personale visione sulla mobilità del futuro.

 

COLORS 81 – Trasporti

In uscita a luglio 2011 in quattro edizioni bilingui (inglese + italiano, francese, spagnolo e coreano).

 Acquistabile online sul sito http://www.staffonline.biz/colors/htm/page.php

 e sull’Apple Store.

Per ulteriori informazioni:

+39 0422 516209
colorsmagazine.com