Comunicati e Statements

Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati di bilancio del primo semestre 2010

Benetton Group, primo semestre positivo

  • Ricavi: €891 milioni (+1%, al netto dell’effetto cambi -0,6%).
  • Ricavi in tenuta in Italia, forti crescite in Asia.
  • Risultato Operativo: €63 milioni 7,1% sui ricavi.
  • Utile Netto: €40 milioni (4,5% sui ricavi).
  • La posizione finanziaria netta in ulteriore miglioramento si attesta a €508 milioni.
  • Investimenti commerciali sostenuti nel primo semestre, e in forte sviluppo nel resto dell’anno.
  • Ponzano, 30 Luglio 2010 – Il Consiglio di Amministrazione di Benetton Group ha esaminato ed approvato i risultati consolidati del primo semestre 2010.

    Conto economico consolidato

    I ricavi netti di Gruppo nel primo semestre 2010, caratterizzato da una situazione economica ancora incerta in molti dei paesi di rilievo per il Gruppo, raggiungono €891 milioni (+1% sul semestre di confronto, corrispondenti a €9 milioni). Contribuisce a questo miglioramento il mix di prodotto con prevalenza di categorie a maggiore valore unitario, a cui si aggiunge un andamento positivo verso l’Euro di alcune valute rilevanti nel mix geografico del Gruppo. Anche per quest’anno è stata confermata la politica di allineamento delle consegne della collezione Autunno/Inverno alle esigenze di stagionalità del business per la rete distributiva, già applicata nel 2009, proseguendo un’accorta politica di miglioramento nel servizio al cliente. Di conseguenza una parte importante delle consegne di questa collezione sarà spedita nel corso del terzo trimestre.

    I marchi del Gruppo hanno raggiunto buoni risultati nel semestre, con una crescita per Sisley e per i marchi 012 e Sisley Young, mentre il marchio UCB ha sostanzialmente mantenuto la propria posizione.
    A livello geografico, nei mercati consolidati, al rallentamento di Grecia e Spagna si contrappone una buona tenuta dell’Italia. Per quanto riguarda i mercati emergenti, il cui peso sul fatturato sale al 13%, si segnala la forte crescita conseguita in Messico (+60% a parità di cambio) ed in India.

    Il margine lordo industriale, pari a €425 milioni (47,7% sui ricavi netti) è in crescita (+€24 milioni) rispetto a €401 milioni (45,5%) del semestre di confronto, grazie al contributo determinante delle efficienze conseguite sul fronte industriale e dell’approvvigionamento di prodotto.

    Il margine di contribuzione raggiunge €356 milioni (39,9% sui ricavi), rispetto a €336 milioni (38,2%) nel corrispondente periodo dell’anno 2009, in aumento di €20 milioni.

    Grazie alle azioni di riduzione avviate nel corso del 2009, le spese generali dei primi sei mesi del 2010 si sono mantenute complessivamente pari al semestre di confronto, anche in presenza di un aumento degli investimenti pubblicitari. Risultano inoltre in ulteriore incremento gli oneri non ricorrenti legati, tra l’altro, a programmi di razionalizzazione della rete di negozi a gestione diretta, in particolare negli USA.

    Di conseguenza il risultato operativo (EBIT), si attesta a €63 milioni, in crescita rispetto a €43 milioni nel corrispondente periodo del 2009, con un’incidenza sui ricavi pari a 7,1%, rispetto al precedente 4,9%.

    Nella gestione finanziaria, si evidenziano miglioramenti grazie soprattutto alla riduzione dell’indebitamento medio, che ha contenuto gli oneri finanziari, passati da €12 milioni nel primo semestre 2009 a €7 milioni nel 2010, ed a seguito delle consuete operazioni di copertura dei rischi valutari.

    L’utile netto, infine, raggiunge €40 milioni (4,5% sui ricavi), rispetto a €29 milioni (3,2%) nel corrispondente periodo del 2009. Incide, a questo proposito, l’aumento dell’aliquota fiscale media.

    Situazione patrimoniale consolidata

    Rispetto al 31 dicembre 2009 si osservano: un aumento delle immobilizzazioni (€23 milioni) in conseguenza della politica d’investimento meglio commentata di seguito, ed una riduzione del capitale di funzionamento (€35 milioni) in funzione di una migliore posizione nel saldo debiti/crediti.
    Si evidenzia, a confronto con il 30 giugno 2009, un’importante riduzione del capitale di funzionamento (€39 milioni), conseguita attraverso minori scorte (€51 milioni) e maggiori debiti fornitori (€21 milioni), pur in presenza di maggiori crediti.

    L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2010 era di €508 milioni, in riduzione di €48 milioni rispetto al 31 dicembre 2009, evidenziando l’importante generazione di cassa del primo semestre.

    Sintesi dei flussi finanziari consolidati

    Il flusso di cassa generato dall’attività operativa si attesta complessivamente a €150 milioni, rispetto a €145 milioni del periodo di confronto.

    Nel 1° semestre 2010 il Gruppo ha effettuato investimenti netti pari a €54 milioni. Si segnalano, tra gli altri, €44 milioni di investimenti commerciali ed immobiliari, ed €6 milioni in attività industriali.

    Evoluzione prevedibile della gestione

    Le azioni di riduzione dei costi introdotte a partire dallo scorso anno stanno producendo gli effetti desiderati e l’efficienza generale del sistema produttivo, unitamente alla forza dei marchi ed alla capillarità della rete di vendita, sostengono l’importante miglioramento dei risultati evidenziato nel primo semestre.

    Il 2^ semestre 2010 verrà caratterizzato, tra l’altro, da investimenti commerciali importanti, attraverso il rilancio e la creazione di spazi innovativi nei più importanti Flagship Stores, in collaborazione con famosi architetti e l’acquisizione di posizioni strategiche in mercati emergenti.

    Tutti gli sforzi dell’azienda sono quindi orientati a creare le condizioni per la ripresa della crescita, anche grazie al supporto offerto dai mercati dell’Asia, in presenza di un immutato e continuo impegno per ulteriori efficienze.

    La raccolta dei nuovi ordini per la collezione Autunno/Inverno evidenzia tuttavia il perdurare della debolezza del sistema economico nei mercati storicamente di maggiore rilievo per il Gruppo.

    Le dinamiche attese per la seconda parte del 2010 confermano, per l’intero anno in corso, le stime di una marginalità operativa in leggera riduzione rispetto ai livelli del 2009, in presenza di importanti oneri non ricorrenti in un ammontare simile a quello dello scorso anno, di un maggior costo sul debito in funzione del finanziamento acceso a giugno in sostituzione di quello scaduto e, come già riferito, di un’aliquota fiscale media in leggero aumento.

    RISULTATI CONSOLIDATI DEL GRUPPO BENETTON

    Conto economico consolidato

    (in milioni di euro)
    trim.
    2010
    %
    trim.
    2009
    % Variazione % Anno
    2009
    %
    Ricavi 891 100,0 882 100,0 9 1,0 2.049 100,0
    Consumo materiali e
    lavorazioni esterne
    400 44,9 408 46,2 (8) (1,9) 969 47,3
    Salari, stipendi e oneri relativi 41 4,6 45 5,1 (4) (8,0) 84 4,1
    Ammortamenti industriali 8 0,8 8 0,9 - (8,1) 15 0,8
    Altri costi industriali 17 2,0 20 2,3 (3) (14,3) 38 1,8
    Costo del venduto 466 52,3 481 54,5 (15) (3,1) 1.106 54,0
    Margine lordo industriale 425 47,7 401 45,5 24 6,0 943 46,0
    Distribuzione e trasporti 33 3,7 30 3,3 3 11,3 63 3,1
    Provvigioni 36 4,1 35 4,0 1 3,5 87 4,2
    Margine di contribuzione 356 39,9 336 38,2 20 5,8 793 38,7
    Stipendi e oneri relativi 87 9,7 87 9,9 - (0,9) 169 8,2
    Pubblicità e promozionali 30 3,3 28 3,1 2 7,0 53 2,6
    Ammortamenti 43 4,8 43 4,9 - (0,6) 88 4,3
    Altri costi e proventi
    - di cui oneri/
    (proventi) non ricorrenti
    133
    12
    15,0
    1,4
    135
    11
    15,4
    1,2
    (2)
    1
    (1,0)
    16,1
    277
    23
    13,6
    11,1
    Spese generali e oneri operativi
    - di cui oneri/(proventi)
    non ricorrenti
    293
    12
    32,8
    1,4
    293
    11
    33,3
    1,2
    -
    1
    (0,2)
    16,1
    587
    16,1
    28,7
    1,1
    Risultato operativo(*) 63 7,1 43 4,9 20 46,4 206 10,0
    Utili/(Perdite) di imprese
    collegate
    - - 2 0,2 (2) (92,8) 2 0,1
    (Oneri)/Proventi finanziari (7) (0,8) (12) (1,4) 5 (38,0) (20) (0,9)
    (Oneri)/Proventi netti
    da coperture valutarie
    e differenze di cambio
    9 1,0 4 0,5 5 n.s. (2) (0,1)
    Utile ante imposte 65 7,3 37 4,2 28 74,0 186 9,1
    Imposte 30 3,3 11 1,2 19 n.s. 68 3,3
    Utile netto del periodo
    attribuibile a:
    - Azionisti della
    Società Capogruppo
    - Azionisti terzi
    35

    40

    (5)
    4,0

    4,5

    (0,5)
    26

    29

    (3)
    3,0

    3,2

    (0,2)
    9

    11

    (2)
    33,7

    38,9

    99,2
    118

    122

    (4)
    5,8

    5,9

    (0,1)

    (*) Il risultato operativo della gestione corrente, al netto delle poste non ricorrenti, risulta pari a 75 milioni con un’incidenza sui ricavi dell’8,5% (54 milioni nel primo semestre 2009 con un’incidenza del 6,1% e 229 milioni nel 2009 con un’incidenza dell’11,1%).

    Sintesi della situazione patrimoniale e finanziaria

    (in milioni di euro) 30.06.2010 31.12.2009 Variazione 30.06.2009 Variazione
    Capitale di
    funzionamento
    623 658 (35) 662 (39)
    - crediti commerciali 709 791 (82) 673 36
    - scorte 375 301 74 426 (51)
    - debiti commerciali (455) (404) (51) (434) (21)
    - altri crediti/(debiti) (A) (6) (30) 24 (3) (3)
    Attività destinate
    alla cessione
    10 5 5 6 4
    Immobilizzazioni materiali
    e immateriali (B)
    1.311 1.288 23 1.325 (14)
    Immobilizzazioni
    finanziarie (C)
    25 25 - 25 -
    Altre attività/(passività) (D) 20 36 (16) 18 2
    Capitale investito netto 1.989 2.012 (23) 2.036 (47)
    Indebitamento
    finanziario netto (E)
    508 556 (48) 678 (170)
    Patrimonio netto totale 1.481 1.456 25 1.358 123

    (A) Gli altri crediti/(debiti) includono crediti e debiti per IVA, crediti e debiti diversi, crediti e debiti verso imprese del Gruppo di natura non commerciale, ratei e risconti, debiti verso enti previdenziali e dipendenti, crediti e debiti per acquisto immobilizzazioni ecc.
    (B) Le immobilizzazioni materiali e immateriali comprendono tutte le categorie dei cespiti al netto dei relativi fondi ammortamento e svalutazioni.
    (C) Le immobilizzazioni finanziarie includono le partecipazioni non consolidate e i depositi cauzionali attivi e passivi.
    (D) Le altre attività/(passività) includono i fondi per benefici a dipendenti, i fondi rischi legali e fiscali, il fondo indennità suppletiva di clientela, i fondi per altri accantonamenti, i crediti e debiti per imposte correnti, i crediti e debiti verso le controllanti relativi al Consolidato fiscale, le attività fiscali anticipate anche connesse alla riorganizzazione societaria del 2003, le passività per imposte differite e i debiti per put option.
    (E) L’indebitamento finanziario netto include la cassa, le disponibilità liquide e tutte le attività e le passività di natura finanziaria a breve e a medio e lungo termine.

    Posizione finanziaria

    (in milioni di euro) 30.06.2010 31.12.2009 Variazione 30.06.2009
    Casse e banche 169 135 34 111
    A Liquidità 169 135 34 111
    B Crediti finanziari correnti 50 18 32 20
    Debiti finanziari, bancari e verso
    società di locazione finanziaria
    (81) (312) 231 (412)
    C Debiti finanziari correnti (81) (312) 231 (412)
    D = A+B+C Indebitamento
    finanziario corrente
    138 (159) 297 (281)
    E Crediti finanziari non correnti 5 5 - 5
    Finanziamenti a medio e lungo
    termine
    (650) (401) (249) (402)
    Debiti verso società di locazione
    finanziaria
    (1) (1) - -
    F Debiti finanziari non correnti (651) (402) (249) (402)
    G = E+F Indebitamento finanziario
    non corrente
    (646) (397) (249) (397)
    H = D+G Indebitamento finanziario
    netto
    (508) (556) 48 (678)

    Rendiconto finanziario

    (in milioni di euro) 1° semestre
    2010
    1° semestre
    2009
    Flusso di cassa dell'attività operativa ante variazioni
    di capitale circolante
    130 107
    Flusso di cassa generato dalla variazione del capitale
    circolante
    31 56
    Interessi (corrisposti)/percepiti netti e differenze cambio - (9)
    Pagamento imposte (11) (9)
    Flusso di cassa generato dall'attività operativa 150 145
    Investimenti operativi netti/Capex (47) (71)
    Immobilizzazioni finanziarie (7) (9)
    Flusso di cassa assorbito dall'attività di investimento (54) (80)
    Flusso di cassa generato/(assorbito) dalla gestione ordinaria 96 65
    Flusso di cassa assorbito dall'attività finanziaria di cui:
    - pagamento dividendi (41) (50)
    - acquisto azioni proprie - (3)
    - variazioni nette di altre fonti di finanziamento (24) (23)
    Flusso di cassa assorbito dall'attività finanziaria (65) (76)
    Incremento netto disponibilità liquide e
    mezzi equivalenti
    31 (11)

    Indicatori alternativi di performance

    Nel presente comunicato, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, vengono presentati alcuni indicatori alternativi di performance al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo. Tuttavia, tali indicatori non devono, comunque, essere considerati sostitutivi di quelli convenzionali previsti dagli IFRS.
    La tabella di seguito riportata mostra la composizione dell’EBITDA e dell’EBITDA gestione ordinaria.

    Dati economici
    (in milioni di euro)
    1° trim.
    2010
    1° trim.
    2009
    Variazione Anno
    2009
    A Risultato operativo 63 43 20 206
    B - di cui oneri/(proventi) non
    ricorrenti
    12 11 1 23
    C Ammortamenti 51 51 - 103
    D Altri costi non monetari
    (svalutazioni/ripristini netti)
    4 2 2 21
    E - di cui non ricorrenti 4 2 2 21
    F = A+C+D EBITDA 118 96 22 330
    G = F+B-E EBITDA gestione ordinaria 126 105 21 332

    Dichiarazione del dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari
    Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Alberto Nathansohn, dichiara ai sensi del comma 2 dell’articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

    Disclaimer
    Il documento contiene dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”) relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Benetton. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità e incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

    Per ulteriori informazioni:

    Investor Relations
    +39 0422 517773
    investors.benettongroup.com
    benettonir.mobi