Catene di Fornitura Sostenibili

th_supply_chain

Lavoro, ambiente, salute e sicurezza nella catena di fornitura
Benetton Group è un’azienda impegnata nella promozione e nel rispetto dei diritti umani e dell’ambiente.
 
L’azienda applica a tutti i fornitori e subfornitori, così come a chiunque entri in relazioni di affari con il Gruppo, il Codice di Condotta di Benetton Group fondato sul rispetto dei diritti umani e sulla salvaguardia dell’ambiente.
 
Attraverso l’attuazione del Codice di Condotta, Benetton Group intende mettere in pratica le normative internazionali più rilevanti, con particolare riferimento alle Linee Guida su Imprese e Diritti Umani delle Nazioni Unite, del giugno 2011, e alla Comunicazione della Commissione Europea per una Rinnovata Strategia sulla Responsabilità Sociale d’Impresa, dell’ottobre 2011.
 


 
La gestione responsabile della catena di fornitura
La gestione della catena di fornitura rappresenta un aspetto chiave per le attività di business di Benetton Group.
 
Fin dalla fase di selezione e qualifica, il rapporto con i fornitori si articola su principi e criteri di qualità e competitività dei prodotti offerti e trasparenza, nonché sul rispetto dei principi sociali, etici e ambientali.
Inoltre, per monitorare l’effettiva applicazione dei principi del Codice di Condotta lungo la catena di fornitura, l’azienda ha sviluppato una check list ed ha implementato un programma di audit CSR che coinvolge ciclicamente tutti i produttori di capi finiti, con controlli che si ripetono tra un minimo di sei mesi ad un massimo di due anni, a seconda dei risultati raggiunti e dalla necessità di porre in essere eventuali azioni correttive. Questi controlli, che si svolgono unicamente in maniera non annunciata, sono affidati a soggetti terzi e indipendenti e poi riverificati per coerenza anche internamente.
 

 
Valutazione del rischio d’impatto sui diritti umani
In collaborazione con l’organizzazione multi-stakeholder Valore Sociale, Benetton Group ha sviluppato la procedura di valutazione del rischio, studiata a partire dai principali strumenti internazionali, regionali e nazionali in materia. Essa mira a una ridefinizione dei piani di gestione aziendali attraverso l’integrazione del rischio sui diritti umani e delle misure correttive.
 
Benetton Group ha applicato lo strumento della valutazione del rischio per esaminare, in una fase pilota a partire dal 2011, 25 dei suoi fornitori localizzati in India, identificati sulla base del livello di conformità al Codice di Condotta. Ne è nato il progetto Responsible Traceability 2011 i cui obiettivi sono stati:

• verificare la tracciabilità dei fornitori indiani di riferimento, attraverso la costruzione dell’albero di fornitura e subfornitura;• effettuare l’analisi qualitativa del portafoglio identificato dei fornitori e subfornitori, a partire dai risultati ottenuti dalla valutazione del rischio, condotta sulla base di quanto previsto dal Codice di Condotta e dallo standard stabilito da Valore Sociale.

VISIBLE CHANGE è il canale social dedicato all’impegno di Benetton Group sulla sostenibilità:
Facebook.com/visiblechangeofficial
Twitter.com/visible_change