Comunicati e Statements

Assemblea degli azionisti Benetton Group approva bilancio 2004

Principi IAS/IFRS adottati dalla semestrale consolidata al 30 giugno 2005. CdA nomina Alessandro Benetton Vicepresidente della società

Ponzano, 16 maggio 2005 – L’assemblea degli azionisti di Benetton Group, riunitasi oggi sotto la presidenza di Luciano Benetton, ha approvato il bilancio 2004, chiuso con ricavi consolidati pari a 1.686 milioni di euro (1.859 milioni nel 2003), utili netti in crescita a 123 milioni di euro (108 milioni nel 2003), posizione finanziaria netta in miglioramento a 431 milioni di euro (468 milioni nel 2003). Si è deciso di distribuire un dividendo di 0,34 euro per azione (0,38 euro nell’esercizio precedente), in pagamento dal 26 maggio, confermando un pay out ratio del 50 per cento rispetto all’utile netto consolidato.

Si segnala che il Gruppo adotterà i principi IAS/IFRS a partire dalla relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2005. Alla società di revisione verrà dato l’incarico di svolgere la revisione completa dei saldi presenti nella riconciliazione relativa all’anno 2004, come previsto dall’IFRS1, e la revisione limitata dei dati economici IAS/IFRS del semestre in corso e di quello di confronto 2004, nonché dei dati patrimoniali IAS/IFRS al 30 giugno 2005.

L’assemblea ha inoltre riconfermato i consiglieri del CdA, tutti in scadenza di mandato, tra i quali Giorgio Brunetti, nominato per cooptazione nello scorso mese di marzo, e approvato la composizione del Collegio Sindacale, nel quale è entrato a far parte Antonio Cortellazzo in sostituzione di Dino Sesani.

L’assemblea straordinaria ha approvato quindi una modifica statutaria che permette la nomina di un secondo Vice Presidente nell’ambito del Consiglio di Amministrazione della Società.

Il Consiglio di Amministrazione di Benetton Group, riunitosi dopo l’assemblea della società, ha deliberato di nominare Alessandro Benetton alla carica di Vice Presidente. Il CdA ha inoltre deciso di conferire al Vice Presidente Alessandro Benetton l’incarico di seguire l’espansione e lo sviluppo del Gruppo nei mercati dell’Oriente e dell’Estremo Oriente, con particolare riferimento alla Cina ed all’India.

Alessandro Benetton, 41 anni, nel 1993 fonda 21 Investimenti S.p.A., di cui attualmente ricopre la carica di Presidente. E’ membro del Comitato Esecutivo e del CdA di Benetton Group, oltre che, inter alia, membro del CdA di Edizione Holding, Autogrill e altre società partecipate dal gruppo 21 Investimenti. Fa parte dell’Advisory Committee di Robert Bosch Internationale Beteiligungen ed è componente della giunta di Confindustria. Ha iniziato la sua carriera nel dipartimento Global Finance di Goldman Sachs e ha ricoperto la carica di Presidente di Benetton Formula dal 1988 al 1998. E’ laureato in Business Administration presso l’Università di Boston e ha conseguito il Master in Business Administration ad Harvard.
Di seguito la lettera agli azionisti del presidente di Benetton Group.

Lettera agli azionisti del presidente e fondatore del Gruppo Benetton, Luciano Benetton

Signori azionisti,

il 2004 si chiude con la distribuzione di dividendi complessivi pari al 50 per cento dell’utile netto (peraltro in crescita nel rispetto delle previsioni), confermando la politica del Gruppo Benetton di creazione di valore per gli azionisti e il mercato.

Nel corso dell’anno abbiamo ribadito la nostra vocazione all’esportazione, realizzando all’estero il 50 per cento del fatturato totale. Allenati da sempre a pensare e programmare con una mentalità imprenditoriale di lungo periodo, intendiamo continuare a giocare in anticipo sulla competitività, puntando sui mercati emergenti come Cina e India, dove siamo già tra i player occidentali dell’abbigliamento più presenti. Nel mercato cinese distribuiamo i nostri prodotti; l’India, dove produciamo e distribuiamo, rappresenta la nostra testa di ponte per entrare anche negli altri Paesi asiatici.

Siamo convinti, infatti, che essere imprenditori significhi credere nel futuro e nelle proprie capacità, approfittando proprio dei momenti di difficoltà del mercato per diventare più competitivi. E per investire di più: nella rete di distribuzione come in politiche di prezzo più vicine ai clienti.

Nel 2005, in particolare, vogliamo accentuare il nostro impegno, dedicando allo sviluppo risorse pari a oltre 200 milioni di euro: con investimenti rivolti al restyling dei negozi e a nuove aperture, al prodotto, per raggiungere un sempre più ottimale rapporto qualità-prezzo, allo stile e al servizio della rete.

Sono impegni rilevanti che assumiamo con convinzione e ottimismo perché crediamo nel nostro modello distributivo a rete – una presenza capillare nel mondo, nelle grandi capitali come nelle città più piccole – in collaborazione con partner che, a loro volta, credono e investono in un comune progetto di sviluppo.

E sono scelte responsabili, rivolte alla crescita di domani, che può compiere soltanto chi conta su una consistente solidità patrimoniale, con un indebitamento in costante diminuzione.

 

Per ulteriori informazioni:

Investor Relations
+39 0422 517773
investors.benettongroup.com
benettonir.mobi