Comunicati e Statements

Benetton ha scelto engineering per il passaggio all’anno 2000

Comunicato congiunto Benetton-Engineering. Risolto il “millennium bug” con due anni di anticipo

Ponzano – Milano, 18 novembre 1997 – Il Gruppo Benetton ha già affrontato con successo l’adeguamento dei propri sistemi informativi per risolvere il problema dell’Anno 2000. Infatti nel 1996 è stato avviato un imponente progetto teso ad anticipare e prevenire tutti i problemi connessi con la transizione al nuovo millennio: un adeguamento di tutto il sistema di date, da due cifre a quattro cifre, che riguarda 6000 programmi per circa 6 milioni di linee di codice e che ha richiesto l’investimento di significative risorse finanziarie e umane.

La maggior parte dei computer di tutto il mondo, se non propriamente riprogrammati, smetterà di funzionare correttamente l’1 gennaio del 2000, data che i programmi interpreteranno come 1 gennaio 1900. L’adeguamento del software all’anno 2000 rappresenta un intervento che interessa gran parte delle aziende di tutto il mondo e il cui costo globale, secondo stime di alcuni esperti, potrebbe essere nell’ordine dei 300 miliardi di dollari.

Le motivazioni che hanno spinto la Benetton ad affrontare tempestivamente questo problema sono due. La prima è strategica: l’azienda ha inteso risolvere per tempo i problemi legati all’Anno 2000 per potersi in seguito dedicare all’altro grande appuntamento di fine millennio, l’introduzione dell’Euro. La seconda è invece “opportunistica”, poiché è presumibile che più ci si avvicinerà alla data fatidica più i costi lieviteranno.

Il progetto, diviso in sotto-sistemi, è stato realizzato con il contributo di Engineering Ingegneria Informatica, la società capofila del Gruppo Engineering, primario operatore italiano nel comparto del software, che nell’ambito dell’Anno 2000 ha messo a punto una soluzione – Change Now 2000 – che si avvale del prodotto Recyc2000, già scelto in Europa da importanti società, quali Steria e Sopra.

L’intero progetto comporta un impegno notevole, in termini di tempo, uomini e mezzi, da affrontare con metodologie tipicamente industriali: una prima fase di analisi e inventario di tutti i programmi su cui intervenire, la fase operativa di modifica, fino alle fasi conclusive di test e messa in produzione. Sino ad oggi sono già stati modificati, testati e installati i programmi riguardanti le vendite e le spedizioni, mentre è in avanzata fase di adeguamento quello dedicato alla rete degli agenti.

 

Per ulteriori informazioni:

+39 0422 519036
press.benettongroup.com
benettonpress.mobi