Comunicati e Statements

Benetton: infondate le accuse sul “caso” del lavoro minorile in Turchia

Nessun minore risulta impiegato nella fabbrica turca Bermuda che riprende le attività

Ponzano, 30 novembre 1998. Nessun minore risulta essere stato impiegato dalla società turca Bermuda, subcontractor di Bogazici Hazir Giyim che è la licenziataria turca di Benetton Group. Lo evidenziano in modo chiaro e univoco le risultanze delle serie di incontri tenutisi tra la Bogazici e le Organizzazioni Sindacali turche, con il coinvolgimento del Ministero del Lavoro turco, in totale contrasto con quanto affermato negli articoli pubblicati dal Corriere della Sera in data 12 ottobre 1998.

La documentazione sulla quale si basa tale evidenza consiste ne:

  • l’ispezione effettuata dal Ministero del Lavoro turco, che ha analizzato tutta la situazione all’interno della Bermuda a partire dalla data di fondazione (1995);
  • le considerazioni rese dal sindacato turco Teksif con il documento datato 16 novembre 1998;
  • la relazione redatta dalla Ernst & Young, società internazionale indipendente a cui Bermuda ha richiesto un’investigazione sulla propria situazione in materia di lavoro;
  • i documenti di identità originali dei lavoratori rintracciati, le cui foto sono state pubblicate dal Corriere della Sera, che mostrano inequivocabilmente la regolarità dell’età lavorativa secondo la legge turca.
  • La Benetton, con amarezza, rileva come da tali risultanze si evidenzia che gli articoli del Corriere della Sera, che hanno pesantemente danneggiato l’immagine internazionale dell’azienda, non risultino supportati da  alcuna prova oggettiva, ma basati esclusivamente su affermazioni gratuite e distorcenti la verità, tanto da aver costretto la Benetton a sporgere querela contro il giornalista che ha scritto l’articolo e lo stesso Corriere della Sera.

    La Benetton infine, che aveva immediatamente chiesto la sospensione cautelativa del rapporto tra Bermuda e Bogazici, ha dato il suo assenso alla ripresa delle attività tra le due aziende.

     

    Per ulteriori informazioni:

    +39 0422 519036
    press.benettongroup.com
    benettonpress.mobi