Comunicati e Statements

Colors 48: scuole

COLORS 48 è tornato dietro i banchi di scuola: siamo andati a visitare uno speciale istituto per ragazze madri nel Regno Unito, il paese con il maggior numero di gravidanze fra le adolescenti in Europa occidentale; una delle maggiori scuole pubbliche in Asia e una scuola privata d’élite nei boschi del Malawi, fondata da un ex dittatore africano come copia conforme del famoso college britannico Eton (omettendo di segnalare l’elevata popolazione di zanzare al personale docente importato direttamente dall’Inghilterra).

Nella scuola materna Gan HaShalom a Jaffa, in Israele, gli insegnanti ci hanno raccontato come le barriere culturali scompaiano nelle classi miste di bambini israeliani e palestinesi. In India una studentessa di un’accademia militare femminile si lamenta perché le punizioni non sono così severe come per i maschi, mentre in Iran una ragazzina ci ha spiegato che il massimo della gioia è comprare un paio di scarpe nuove (avvolte nel chador dalla testa ai piedi, la moda si gioca tutta sulle calzature). A St. Pauls invece, una scuola esclusiva del New Hampshire, negli Stati Uniti, l’unico problema è l’imbarazzo della scelta: gli studenti hanno a disposizione oltre 70 attività sportive diverse all’interno dell’istituto, fra cui tiro al piattello, sci nordico e di fondo, e vela.

Abbiamo anche fatto i compiti a casa, per scoprire che 250 milioni di bambini fra i 5 e i 14 anni di età lavorano invece di andare a scuola e che, probabilmente, finiranno per diventare degli adulti analfabeti (se ne contano ben 875 milioni nel mondo, una cifra invariata rispetto a 10 anni fa). Ecco un motivo sufficiente per cercare di sapere esattamente cosa pensano oggi i bambini del modo in cui vengono educati.

COLORS 48: Scuole, il posto per imparare quello che loro stanno imparando.

 

Per ulteriori informazioni:

+39 0422 516209
colorsmagazine.com