Comunicati e Statements

COLORS 72: Senza Colori

Dedicato ai ciechi e agli ipovedenti, si può ascoltare sul cd allegato

colors72_backpressrel

Treviso, 6 novembre 2007. Nel mondo ci sono 40 milioni di ciechi. Colors dedica loro un numero in bianco e nero. Il primo Colors senza colori, il primo Colors da leggere oppure da ascoltare sullo stereo di casa o in giro per strada, grazie al cd in quattro lingue gratuitamente allegato e arricchito dalle musiche gitane del violinista cieco Tcha Limberger. O, ancora, in chiavetta Usb, nella speciale edizione destinata alle principali istituzioni e fondazioni per non vedenti.

Colors 72 ha girato il resto del mondo che non vede, scoprendo cosa significhi essere minoranza in un ordine mondiale pensato per la maggioranza. Un mondo raccontato senza colori ma ricco di sfumature, allo stesso modo in cui perdere la vista non significa perdere il significato delle cose. Ad esempio, si scopre come per Cecilia – giovane campionessa mondiale di nuoto – l’acqua cambi al cambiare dell’umore e quali sono i suoi riti prima di affrontare una gara. E Michael – manager di una grande società – racconta come lui e i suoi collaboratori siano sopravvissuti all’undici settembre scendendo 78 piani di scale.

Se Michael può ancora dedicarsi agli affari, il mondo di Jackson è fatto di pane e famiglia. Tutti lo chiamano “premier”: panettiere sudafricano, marito orgoglioso, da cinque anni è il suo piccolo forno a dare lavoro e cibo al piccolo villaggio di Chabane. Dal Sudafrica al Ghana, per conoscere la tecnica e i segreti dei fratelli Ahator, cui la cecità non ha impedito di diventare pescatori provetti. E poi la guerra – le guerre – dell’iraniano Javad e dell’americano James, l’amore di Christel che neanche il muro di Berlino ha potuto fermare…

Dopo tante storie di vita vissuta, le Pagine Gialle (la piccola enciclopedia di Colors sulla cecità) propongono un’ampia raccolta di informazioni e notizie: i progressi della scienza, le cure più innovative, gli ultimi ritrovati medici, le campagne internazionali di prevenzione.

Con un’introduzione di Sabriye Tenberken – fondatrice di Braille Without Borders e co-direttrice della prima scuola per ciechi in Tibet – e alcune foto scattate dai giovani studenti della scuola di fotografia per non vedenti dell’artista Tony Deifell, Colors 72–Senza Colori è disponibile nelle migliori edicole e librerie.

Con questo numero, inoltre, Colors diventa sempre più magazine globale: alle tre edizioni bilingue – inglese più italiano, francese o spagnolo – se ne aggiunge una in cinese, frutto dell’accordo con l’editore China Intercontinental Press, che inizierà la distribuzione in Cina da novembre 2007.

Senza dimenticare la lingua universale di Internet: anche il sito –www.colorsmagazine.com  – si arricchisce e diventa accessibile ai ciechi e agli ipovedenti.

 

Per ulteriori informazioni:

+39 0422 516209
colorsmagazine.com