Comunicati e Statements

Colors si trasferisce a New York

Sotto la direzione di Kurt Andersen

COLORS magazine torna a New York sotto la direzione di Kurt Andersen, cofondatore di Spy Magazine ed ex redattore capo del New York Magazine, con una nuova redazione e direzione artistica.

Famoso per la sua grafica innovativa e provocatoria, e per l’impegno a guardare il mondo in una prospettiva globale, COLORS pubblicherà quattro numeri l’anno, ognuno dedicato a un tema specifico.

Il nuovo COLORS vuole affiancare alla grafica rivoluzionaria immaginata da Tibor Kalman un ambizioso progetto giornalistico: facendo leva sullo stile inconfondibile e il dinamismo della rivista, i prossimi numeri presenteranno foto mozzafiato e articoli avvincenti – profili, saggi e critiche – firmati da grandi nomi di fama mondiale. Continuando la tradizione di COLORS, i numeri monografici esploreranno gli aspetti più gravi e divertenti della vita in tutto il mondo.

“Conobbi Tibor Kalman una decina d’anni fa quando mi propose d’imbarcarmi con lui nell’avventura di COLORS” racconta Andersen “e, benché non avessi potuto seguirlo all’epoca, diventammo buoni amici. La visione che Tibor aveva di COLORS riuniva praticamente tutti gli ingredienti che mi fanno amare una grande rivista: la voglia di sorprendere, l’intelligenza, la curiosità, la bellezza, l’irriverenza, il gioco, il coraggio e la generosità. Per me è un privilegio poter far parte di un’istituzione così speciale. E la missione di COLORS, ‘una rivista che parla del resto del mondo’, non è mai stata così urgente ed entusiasmante come oggi.”

Presente in più di 30 paesi, in tre edizioni e in quattro lingue, oltre all’acclamata versione online, COLORS è una rivista che fa tendenza e si è affermata, nel corso degli anni, come un vero punto di riferimento senza eguali nel mondo dell’editoria a livello internazionale. Una rivista che ha saputo portare alla ribalta temi e argomenti che interessano zone del mondo di cui raramente le altre pubblicazioni parlano con profondità, o in modo autentico e originale. Fra i recenti temi affrontati la malattia mentale, la schiavitù, le comunità di zingari e l’energia.

Fanno parte dell’équipe di Andersen: il redattore capo Simon Dumenco, ex redattore del New York magazine; Minna Proctor editore esecutivo, in passato managing editor di BOMB, e l’art director Robyn Forest, che ha collaborato con MTV e la rivista Inside. Emily Oberman e Bonnie Siegler, della società di grafica multi-disciplinare Number Seventeen, sono i direttori creativi della rivista.

Il nuovo numero di COLORS sarà in tutte le migliori edicole a partire dal 27 aprile.
Qualche notizia in più

 I PROGETTI DI COLORS

 

COLORS nasce da un’idea di Luciano Benetton e Oliviero Toscani nel 1991, fondandosi sul presupposto che la diversità è un bene e che tutte le culture hanno pari valore. Oggi COLORS non è solo una rivista, è un modo di comunicare e utilizzare i vari linguaggi della comunicazione per interpretare il mondo. L’esperienza e il background culturale di COLORS hanno dato nascita, a loro volta, a un gran numero di progetti editoriali.

COLORS Music. Una raccolta musicale fondata sull’idea che la musica, come le immagini, è un mezzo universale che supera tutte le barriere raggiungendo il massimo numero di persone con grande forza e immediatezza. COLORS Music seleziona la musica di varie zone del mondo e la presenta in versione inedita nel contesto contemporaneo. Sono già state prodotte le compilation Nordic e Cumbia in collaborazione con Irma Records, l’etichetta internazionale di Sony Music. Il prossimo cd sarà dedicato alla musica ottomana.

COLORS Libri. Dal best-seller 1000 Extra/ordinary Objects, pubblicato con Taschen, al nuovo 1000 SIGNS che verrà pubblicato (sempre con Taschen) nel maggio del 2004, alla recente collana con Skira Editore, di cui il primo libro Hunger è già in libreria. Un grande impegno editoriale reso possibile, fra l’altro, dalla rete di corrispondenti e fotografi di COLORS in tutto il mondo.

COLORS Mostre. COLORS ha organizzato esposizioni in sedi prestigiose, in città come Firenze, Roma, Londra, Istanbul, Madrid, Barcellona, Maastricht e Budapest.

COLORS Documentari. Una nuova generazione di documentari per attirare l’attenzione su importanti temi che riguardano il mondo nella sua diversità e per dare voce alle storie di gente comune: da Hong Kong alla Patagonia alla favela di Rocinha, in attesa della presentazione dell’ultimo lavoro sul lago di Aral.

 

Per ulteriori informazioni:

+39 0422 516209
colorsmagazine.com