Comunicati e Statements

Il CdA Benetton Group esamina i risultati preliminari 2007

Dati preliminari esercizio 2007

  • Ricavi consolidati a 2.085 milioni di euro in crescita del 9%
  • Risultato operativo a 243 milioni di euro (+35%)
  • Utile netto a 145 milioni di euro (+16%)
  • EBITDA della gestione ordinaria in crescita di oltre il 27%
  • Ponzano, 21 Febbraio 2008 – Il CdA di Benetton Group riunitosi in data odierna ha preso visione dei dati preliminari relativi all’esercizio 2007(*), in attesa dei dati definitivi che verranno esaminati ed approvati dal Consiglio di Amministrazione il giorno 19 marzo 2008.

    I valori preliminari 2007 mostrano una crescita dei ricavi consolidati del 9,1%, attestandosi a 2.085 milioni di euro rispetto ai 1.911 milioni del 2006.

    Positivi anche il risultato operativo, pari a 243 milioni di euro, in crescita di oltre il 35%, e l’utile netto che si attesta a 145 milioni di euro (+16,3%). L’EBITDA della gestione ordinaria raggiunge i 337 milioni di euro (+27,6% rispetto al risultato del 2006), con un’incidenza sul fatturato pari al 16,2% contro il 13,8% dell’anno precedente.

    Gli investimenti netti nell’anno 2007 sono stati pari a 225 milioni di euro e la posizione finanziaria netta si attesta a 475 milioni di euro.

    L’odierno CdA ha anche analizzato le previsioni del management per l’anno in corso. Le stime di crescita del fatturato vengono confermate tra il 6% e l’8% (a parità di perimetro di attività).

    Si prevede nel 2008 un incremento dell’EBITDA e dell’utile netto superiori al 7%.

    Nell’esercizio corrente sono inoltre previsti nuovi investimenti attorno a 250 milioni di euro, nelle operations e nei mercati strategici e prioritari per l’accelerazione della crescita futura.

    Si stima che l’indebitamento netto si attesti a circa 650 milioni di euro a fine 2008.

    Il CdA ha poi deliberato di inoltrare al Management Board of the Frankfurt Stock Ex­changela richiesta di revocare la quotazione delle proprie azioni ordinarie nel mercato tedesco. Le azioni della Società continueranno ad essere quotate in Italia e negoziate nel Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A.

    Nell’anno appena chiuso i marchi del Gruppo e i mercati internazionali in cui l’azienda opera hanno mostrato le seguenti dinamiche:

    Marchi

    Nel 2007 il marchio United Colors of Benetton Adulto è cresciuto del 9%, grazie all’ampliamento dell’offerta di collezioni moda rivolte a specifici segmenti di mercato. Le proposte per l’uomo, in particolare, hanno registrato una positiva risposta da parte dei consumatori, raggiungendo nel corso del 2007 l’obiettivo di sviluppo previsto a medio termine, 20% delle vendite totali del marchio, grazie anche ai primi negozi dedicati e a corner specifici, entrambi progettati per far risaltare la qualità e la completezza dell’offerta Benetton al maschile.

    Nell’ambito del progetto di diversificazione dell’offerta secondo fasce d’età, United Colors of Benetton Bambino (+15% nell’anno) ha focalizzato la proposta sul mondo prenatale e baby, per i piccoli fino a 5 anni. E’ nata la nuova insegna Benetton Baby, che identifica una serie di negozi dedicati ai bimbi e alle neo mamme: nel 2008 è prevista l’apertura di 50 punti vendita con un ambiente studiato accuratamente per questa tipologia d’acquisto e per valorizzare i prodotti offerti.

    Il settore Accessori, identificato come uno dei driver di crescita futura, ha visto l’esordio a Roma del primo negozio interamente dedicato, con interni di charme e concept raffinato. La strategia per l’apertura di nuovi punti vendita accessori, UCB e Sisley, prevede nel 2008 un ampliamento dell’offerta, in particolare con l’inserimento di prodotti di fascia alta.

    Con un incremento del fatturato pari a circa il 6%, Sisley ha confermato nel 2007 le aspettative di crescita legate alla nuova identità glamour del marchio, sostenuto da un incisivo programma di nuove aperture in Italia e all’estero: circa 50 nuovi indirizzi nell’anno.

    L’immagine glamour di Sisley conta poi su un nuovo stile di comunicazione che, attraverso lo sguardo della fotografa scandinava Camilla Akrans, sottolineerà e rafforzerà l’essenza sofisticata e internazionale del marchio.

    La struttura delle collezioni Sisley nel 2007 è stata ulteriormente focalizzata sull’anticipo delle consegne, con un aumento delle proposte “di tendenza” durante la stagione. Oltre il 50% delle collezioni Sisley verrà sviluppato in tempi più brevi, per sostenere l’immagine fashion del marchio e il suo posizionamento. È stato introdotto anche il progetto “Sisley Limited Edition”, un set limitato di capi speciali per donna e uomo, caratterizzati da estrema ricercatezza e raffinatezza. Il marchio ha inoltre creato la linea “Sisley Young”, per i ragazzi appassionati di fashion. Entrambi i progetti mirano a cogliere opportunità di business offerte da segmenti di consumatori attratti da un prodotto raffinato e fuori dagli schemi.

    Il nuovo concept Gloss della rete Undercolors dedicata all’intimo, alla pigiameria e al mare, è stato avviato con successo in 35 punti vendita in Europa, valorizzando con efficacia le diverse linee di prodotto: dall’intimo allegro e ironico di Fun alla consapevole sensualità di Clean Sensuality. Il fatturato del marchio è cresciuto del 12% nell’anno. Lo sviluppo della rete continuerà nel 2008 con oltre 30 nuovi indirizzi nella stagione primavera-estate, alcuni dei quali pensati di grande superficie, per accogliere la gamma completa dell’offerta.

    La crescita di Playlife (+23%) è frutto di un progetto globale per ridefinire il posizionamento del marchio grazie a un’identità più decisa ispirata al mondo dei college americani, tradotta in un nuovo logo, un nuovo concept dei negozi attento all’eco-compatibilità degli arredi. Nel 2007 sono state realizzate 40 nuove aperture in Italia e nei Paesi del Mediterraneo, che si aggiungono all’avvio del restyling degli esistenti punti vendita.

    Mercati

    Nel 2007 il Gruppo Benetton ha confermato un trend di sviluppo significativo sia nei mercati maturi che in quelli emergenti, conquistando nuovi segmenti di consumatori nei primi e aumentando la penetrazione nei secondi. La tradizionale capacità di guardare al mondo come a un unico grande mercato è stata conciliata con l’esplorazione attenta delle diverse realtà economiche, sociali e culturali dei singoli mercati, adattando di volta in volta il modello di business, la strategia e i progetti di crescita alle specifiche esigenze.

    A fianco della continua ricerca di opportunità di crescita nei mercati consolidati, sono state identificate nell’anno cinque aree di crescita prioritaria: India, Turchia, Paesi dell’Est Europa, Messico e Cina.

    In Europa l’incremento dei ricavi ha superato il 12% rispetto al 2006, con risultati particolarmente significativi in Italia (+11%), Spagna (+11%), Grecia (+24%), Portogallo (+11%) e Francia (+15%).

    La Russia ha confermato un tasso di crescita molto elevato -oltre il 40%- così come, in generale, tutti i Paesi dell’Europa Orientale e dell’ex Unione Sovietica. In Russia è stato aperto a inizio 2007 il centesimo punto vendita e oggi nell’ex-Unione Sovietica i negozi sono complessivamente oltre 150, con significative previsioni di nuove aperture, in particolare di grandi dimensione.

    Nei mercati asiatici, strategicamente prioritari, ottimi risultati di crescita sono stati ottenuti in India (+58%) dove operano 140 negozi United Colors of Benetton e sono stati avviati i primi punti vendita dedicati al bambino e Undercolors. In questo mercato il successo di United Colors of Benetton è stato confermato da una ricerca indipendente, commissionata dal prestigioso quotidiano Times of India, che lo ha incoronato come il marchio più amato dai giovani ed esigenti consumatori indiani.

    Nel mese di settembre, inoltre, è stato siglato un accordo con il gruppo indiano Tata per lo sviluppo del marchio Sisley nel Paese e che prevede le prime aperture a Hyderabad e Bangalore. Si tratta di una collaborazione strategica non solo perché ha stabilito una relazione privilegiata con un’azienda così importante e radicata in India, ma perché conferma la vocazione Benetton di fare della partnership con imprenditori qualificati un volano del suo successo.
    Dichiarazione del dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari
    Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Emilio Foà, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

    (*) Dati preliminari non ancora certificati
    Disclaimer
    Il documento contiene dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”), in particolare nella sezione “Evoluzione prevedibile della gestione”, relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Benetton. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità e incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

     

    Per ulteriori informazioni:

    Investor Relations
    +39 0422 517773
    investors.benettongroup.com
    benettonir.mobi