Comunicati e Statements

Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati di bilancio del primo trimestre 2010

Benetton Group, ricavi consolidati e utile netto in crescita: 457 milioni di ricavi e 20 milioni di utile netto

Ponzano, 12 maggio 2010 – Il Consiglio di Amministrazione di Benetton Group ha esaminato ed approvato i risultati consolidati del primo trimestre 2010.

Il mercato di riferimento nel primo trimestre 2010 è ancora influenzato da una generale altalenanza dell’economia mondiale che si sta progressivamente stabilizzando. Permangono tuttavia ancora elementi di instabilità nei mercati di maggiore rilievo per il Gruppo, in particolare in Europa.
In questo contesto i ricavi netti di Gruppo nel periodo raggiungono i 457 milioni di euro, in crescita dell’1,8% (+1% a cambi costanti) per l’effetto combinato di:
– un mix delle collezioni caratterizzate, nel periodo, da categorie merceologiche di maggior valore unitario; tale effetto è parzialmente compensato dalle politiche commerciali poste in essere verso la rete di vendita;
– una soddisfacente crescita delle vendite nei negozi a gestione diretta; – un favorevole andamento dei cambi.

Andamento dei ricavi per area geografica, marchio e collezione

I mercati consolidati presentano un fatturato in calo del 1,5% a cambi costanti, con una sostanziale tenuta di quello italiano, nonostante il rallentamento del mercato spagnolo e greco, a cui si contrappone un migliore andamento nell’Europa continentale.

I mercati emergenti crescono a cambi costanti del 19%, in particolare in India dove, dopo aver raggiunto una buona presenza in tutte le principali città del paese, il Gruppo punta ora ad aperture di nuovi negozi anche in città di minori dimensioni.
La Russia ha conseguito risultati positivi grazie a mirate azioni di supporto commerciale alla rete. In Cina si é conclusa la ridefinizione del network di negozi esistenti, ed é stata conseguita una buona crescita a paritá di perimetro a seguito dell’azione coordinata sul mix di prodotto e sulla profondità dell’offerta.
In Messico è continuata anche in questo primo trimestre la crescita delle vendite, con uno specifico focus sull’attrattività del punto vendita.

Complessivamente la raccolta ordini per le collezioni Primavera/Estate si sta chiudendo, secondo le aspettative, con un lieve calo rispetto alla Primavera/Estate 2009. All’interno delle collezioni il migliore risultato è conseguito dalle linee bambino anche grazie alle nuove proposte per i giovani teenager.

Andamento del risultato economico

Il margine lordo industriale del trimestre risulta in crescita attestandosi a 216 milioni (205 milioni nel corrispondente periodo del 2009), pari al 47,1% sui ricavi (45,5% nel periodo di confronto). A questo risultato contribuiscono in misura determinante le efficienze generate, fin dal 2009, sul fronte delle fonti produttive e della supply chain.

Il margine di contribuzione è pari a 180 milioni di euro contro i 171 milioni del periodo di riferimento, con un’incidenza sul fatturato del 39,4%.

Il risultato operativo raggiunge i 35 milioni di euro (25 nel 2009), con un’incidenza sul fatturato del 7,7% rispetto al 5,5%, per effetto anche dei risparmi conseguiti con il piano di riorganizzazione.

L’EBITDA è pari a 62 milioni di euro (13,6% sul fatturato) contro 50 milioni (11,1%) del primo trimestre 2009.

Il miglioramento degli oneri finanziari è attribuibile sia alla riduzione dei tassi d’interesse, sia ad un minore indebitamento medio del periodo.

Il previsto incremento dell’incidenza fiscale è attribuibile al venir meno dei benefici rivenienti dalla riorganizzazione societaria del 2003, oltre a fenomeni temporanei del trimestre.

Di conseguenza l’utile netto si attesta a 20 milioni di euro (18 milioni nel primo trimestre 2009).

Situazione Patrimoniale e Posizione Finanziaria

Confrontato con il 31 marzo 2009, il capitale di funzionamento diminuisce di 61 milioni di euro: la significativa diminuzione delle scorte ammonta infatti a 55 milioni ed è la conseguenza delle azioni previste dal piano di riorganizzazione, in particolare nell’ambito della programmazione della produzione.

Nel primo trimestre il Gruppo ha effettuato investimenti netti pari a 25 milioni, rispetto ai 50 milioni del corrispondente periodo del 2009. Si prevede tuttavia che nel corso dell’anno gli investimenti su locations commerciali di interesse strategico mostreranno una significativa accelerazione.

L’indebitamento finanziario netto si attesta a 589 milioni di euro rispetto a 763 milioni a fine marzo 2009, e con un aumento di 33 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2009, determinato dall’andamento ciclico del business; tale variazione è significativamente inferiore rispetto a quella del primo trimestre dei due precedenti periodi di confronto

RISULTATI CONSOLIDATI DEL GRUPPO BENETTON

(non soggetti a revisione contabile)

Conto economico consolidato

(in milioni di euro)
trim.
2010
%
trim.
2009
% Variazione % Anno
2009
%
Ricavi 457 100,0 449 100,0 8 1,8 2.049 100,0
Consumo materiali e
lavorazioni esterne
209 45,7 207 46,1 2 0,8 969 47,3
Salari, stipendi e oneri relativi 20 4,5 23 5,1 (3) (10,3) 84 4,1
Ammortamenti industriali 4 0,8 4 0,9 - (6,8) 15 0,8
Altri costi industriali 8 1,9 10 2,4 (2) (19,8) 38 1,8
Costo del venduto 241 52,9 244 54,5 (3) (1,2) 1.106 54,0
Margine lordo industriale 216 47,1 205 45,5 11 5,4 943 46,0
Distribuzione e trasporti 17 3,6 15 3,3 2 11,1 63 3,1
Provvigioni 19 4,1 19 4,1 - 1,5 87 4,2
Margine di contribuzione 180 39,4 171 38,1 9 5,3 793 38,7
Stipendi e oneri relativi 42 9,2 43 9,6 (1) (2,6) 169 8,2
Pubblicità e promozionali 15 3,2 15 3,4 - (3,1) 53 2,6
Ammortamenti 21 4,6 21 4,6 - 2,3 88 4,3
Altri costi e proventi
- di cui oneri/
(proventi) non ricorrenti
67
6
14,7
1,3
67
4
15,0
1,0
-
2
(0,6)
33,8
277
23
13,6
1,1
Spese generali e oneri operativi
- di cui oneri/(proventi)
non ricorrenti
145
6
31,7
1,3
146
4
32,6
1,0
(1)
2
(1,0)
33,8
587
23
28,7
1,1
Risultato operativo(*) 35 7,7 25 5,5 10 43,1 206 10,0
Utili/(Perdite) di imprese
collegate
- - - - - - 2 0,1
(Oneri)/Proventi finanziari (3) (0,7) (6) (1,4) 3 (44,8) (20) (0,9)
(Oneri)/Proventi netti
da coperture valutarie
e differenze di cambio
2 0,3 2 0,5 - (20,7) (2) (0,1)
Utile ante imposte 34 7,3 21 4,6 13 62,6 186 9,1
Imposte 17 3,6 6 1,2 11 n.s. 68 3,3
Utile netto del periodo
attribuibile a:
- Azionisti della
Società Capogruppo
- Azionisti terzi
17

20

(3)
3,7

4,4

(0,7)
15

18

(3)
3,4

4,1

(0,7)
2

2

-
10,2

9,9

8,7
118

122

(4)
5,8

5,9

0,1)

(*) Il risultato operativo della gestione corrente, al netto delle poste non ricorrenti, risulta pari a 41 milioni con un’incidenza sui ricavi del 9% (29 milioni nel primo trimestre 2009 con un’incidenza del 6,4% e 229 milioni nell’anno 2009 con un’incidenza dell’11,1%).

Sintesi della situazione patrimoniale e finanziaria

Gli elementi più significativi della situazione patrimoniale e finanziaria, raffrontati con quelli relativi al 31 dicembre e al 31 marzo 2009, sono dettagliati nella tabella seguente.

(in milioni di euro) 31.03.2010 31.12.2009 Variazione 31.03.2009 Variazione
Capitale di
funzionamento
733 658 75 794 (61)
- crediti commerciali 796 791 5 790 6
- scorte 291 301 (10) 346 (55)
- debiti commerciali (346) (404) 58 (341) (5)
- altri crediti/(debiti) (A) (8) (30) 22 (1) (7)
Attività destinate
alla cessione
5 5 - 1 4
Immobilizzazioni materiali
e immateriali (B)
1.297 1.288 9 1.322 (25)
Immobilizzazioni
finanziarie (C)
26 25 1 29 (3)
Altre attività/(passività) (D) 21 36 (15) 16 5
Capitale investito netto 2.082 2.012 70 2.162 (80)
Indebitamento
finanziario netto (E)
589 556 33 763 (174)
Patrimonio netto totale 1.493 1.456 37 1.399 94

(A) Gli altri crediti/(debiti) includono crediti e debiti per IVA, crediti e debiti diversi, crediti e debiti verso imprese del Gruppo di natura commerciale, ratei e risconti, debiti verso enti previdenziali e dipendenti, crediti e debiti per acquisto immobilizzazioni ecc.
(B) Le immobilizzazioni materiali e immateriali comprendono tutte le categorie dei cespiti al netto dei relativi fondi ammortamento e svalutazioni.
(C) Le immobilizzazioni finanziarie includono le partecipazioni non consolidate e i depositi cauzionali attivi e passivi.
(D) Le altre attività/(passività) includono i fondi per benefici a dipendenti, i fondi rischi legali e fiscali, il fondo indennità suppletiva di clientela, i fondi per altri accantonamenti, i crediti e debiti per imposte correnti, i crediti e debiti verso le controllanti relativi al Consolidato fiscale, le attività fiscali anticipate anche connesse alla riorganizzazione societaria del 2003, le passività per imposte differite e i debiti per put option.
(E) L’indebitamento finanziario netto include la cassa, le disponibilità liquide e tutte le attività e le passività di natura finanziaria a breve e a medio e lungo termine.

Posizione finanziaria

(in milioni di euro) 31.03.2010 31.12.2009 Variazione 31.03.2009
Casse e banche 85 135 (50) 70
A Liquidità 85 135 (50) 70
B Crediti finanziari correnti 33 18 15 33
Debiti finanziari, bancari e verso
società di locazione finanziaria
(309) (312) 3 (470)
C Debiti finanziari correnti (309) (312) 3 (470)
D = A+B+C Indebitamento
finanziario corrente
(191) (159) (32) (367)
E Crediti finanziari non correnti 5 5 - 4
Finanziamenti a medio e lungo
termine
(402) (401) (1) (400)
Debiti verso società di locazione
finanziaria
(1) (1) - -
F Debiti finanziari non correnti (403) (402) (1) (400)
G = E+F Indebitamento finanziario
non corrente
(398) (397) (1) (396)
H = D+G Indebitamento finanziario
netto
(589) (556) (33) (763)

Indicatori alternativi di performance

Nel presente comunicato, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, vengono presentati alcuni indicatori alternativi di performance al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo. Tuttavia, tali indicatori non devono, comunque, essere considerati sostitutivi di quelli convenzionali previsti dagli IFRS.
La tabella di seguito riportata mostra la composizione dell’EBITDA e dell’EBITDA gestione ordinaria.

Dati economici
(in milioni di euro)
1° trim.
2010
1° trim.
2009
Variazione Anno
2009
A Risultato operativo 35 25 10 206
B - di cui oneri/(proventi) non
ricorrenti
6 4 2 23
C Ammortamenti 25 25 - 103
D Altri costi non monetari
(svalutazioni/ripristini netti)
2 - 2 21
E - di cui non ricorrenti 2 - 2 21
F = A+C+D EBITDA 62 50 12 330
G = F+B-E EBITDA gestione ordinaria 66 54 12 332

Dichiarazione del dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari
Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Alberto Nathansohn, dichiara ai sensi del comma 2 dell’articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer
Il documento contiene dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”) relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Benetton. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità e incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

Per ulteriori informazioni:

Investor Relations
+39 0422 517773
investors.benettongroup.com
benettonir.mobi